! ! ! ! !
Viaggi Oktoberfest e Cannstatter 2019
viaggi@birramaniaci.com
02.56567992
327.1493890
informazioni utili

Monaco – la città vecchia I

La piazza Marienplatz, punto di partenza di questo itinerario percorre il centro storico, commerciale e pedonale di Monaco: il vero cuore della città. Durante il Medio Evo era lo scenario di epici tornei in cui i Cavalieri dimostravano la loro maestria con la lancia e la spada, e sino agli inizi del XIX secolo fu un importante mercato agricolo. L’attuale Marienplatz conserva il viavai di gente del passato anche se i lottatori e i contadini hanno lasciato il posto a tranquilli pedoni che contemplano lo spettacolo giornaliero del carillon e degustano il tipico wùrstel bianco accompagnato da un boccale di birra.

Presiede e da nome alla piazza la Mariensaule/Colonna di Maria, pilastro eretto da Massimiliano I nel 1638 in omaggio alla Patrona della Baviera.

Mariensaule

Le quattro figure simbolizzano la guerra, la peste, l’eresia e la fame. Ma il monumento più emblematico è l’edificio neogotico del Neues Rathaus/Nuovo Comune. I lavori, durarono 42 anni (1867-1909), in mezzo a forti polemiche perché i cittadini consideravano che la torre con i suoi 85 metri poteva eclissare la maestosa siluetta della Cattedrale. Dall’alto di questa torre in pietra diventata arte, si ha una bella panoramica della città e si può vedere l’armoniosa proporzione delle forme e delle altezze tipica di Monaco.
La torre del Nuovo Comune conserva all’interno uno dei principali gioielli della capitale bavarese: il suo famoso carillon, con 43 campane e 32 figure in ranie. Puntualmente, alle undici del mattino, da maggio ad ottobre a mezzogiorno e alle cinque del pomeriggio si attiva il meccanismo che consente di vedere due danze insieme. Nella parte superiore viene rappresentato il torneo svoltosi nel 1568 in occasione del matrimonio del duca Guglielmo V e di Renata di Lorena, e in basso il ballo dei bottai per commemorare la fine dell’epidemia di peste che colpì brutalmente la città tra il 1515 e il 1517.

Su di un lato della Marienplatz vi è l’Altes Rathaus Vecchio Comune, un edificio eretto alla fine del XV secolo e restaurato totalmente dopo la Seconda Guerra Mondiale a causa dei gravi danni subiti. Ciononostante, il suo salone principale conserva gli elementi che ne fanno una delle gioie del gotico tedesco. Interessante la visita del Spielzeugmuseum/Museo del Giocattolo, che occupa quattro piani del Vecchio Comune. Qui troveremo dalle belle collezioni di bambole in miniatura agli orsetti di peluche Steiff e varie giostre.
Sulla destra del vecchio concistoro vi è Peterskirche/Chiesa di San Pietro, la parrocchia più vecchia di Monaco.

Peterskirche

Si pensa che le sue origini siano precedenti alla città, e si ritiene che sia stato il luogo in cui si insediarono i monaci che, con il passar del tempo, avrebbero dato il nome alla capitale bavarese. Vero o no, la chiesa attuale è del XIV secolo, con una ristrutturazione importante del XVII secolo. La sobrietà e la spiritualità del gotico della prima epoca contrasta con gli elementi barocchi aggiunti successivamente.

Barocchi infatti sono il maestoso coro e il sontuoso Altare Maggiore, in cui appaiono rappresentati i quattro padri della Chiesa. Il campanile, a cui nel XVII secolo venne aggiunta la sua caratteristica cupola a forma di lanterna, è uno dei principali simboli di Monaco. E’ alto 91 metri e viene chiamato popolarmente Alte Peter (Vecchio Pietro). Dall’alto della torre, si ha una delle più belle panoramiche della città.
A pochi metri dalla chiesa di San Pietro, ai piedi di Petersbergel (collina di San Pietro), vi è il Viktualienmarkt/Mercato delle Vettovaglie. La tradizione di vendere alimenti in auesto bel oosto così sinaolare risale agli inizi del XIX secolo. Vivace e pieno di colori, il mercato offre moltissimi articoli, di cui alcuni di grandissima qualità. Dopo gli acquisti, si può riprendere fiato al Biergarten (il giardino della birra), una delle molte terrazze all’aperto della città ove si possono provare i tipici prodotti della gastronomia locale. li martedì di Carnevale si svolge il “Ballo delle venditrici del mercato”, una festa in cui, tutto è permesso, salvo annoiarsi. Nel Viktualienmarkt ci sono sei fontane con le figure di attori e cantanti molto popolari di Monaco. Prima di continuare verso la porta Isartor passando da Westenrieder, vale la pena fermarsi a Heiliggeistkirche/Chiesa dello Spirito Santo che si trova a nord del mercato delle Vettovaglie. La chiesa, abbina il gotico del XIV secolo, anno della sua costruzione, con il barocco del XVIII, epoca in cui venne trasformata, la chiesa occupa parte di un antica casa per anziani integrata nella chiesa alla fine del XIX secolo.
La porta di Isartor, che conserva intatta la struttura originale del XIV secolo, è decorata con un affresco che riproduce l’entrata trionfale in città dell’imperatore Luigi IV il Bavaro dopo la sua vittoria nella battaglia di Ampfing. In una delle sue torri ha sede il Museo di Valentin dedicato al Popolare attore locale Karl Valentin, che non pochi hanno comparato con Charlie Chaplin per il suo Speciale senso dell’umore.

I commenti sono stati disabilitati.

Parti per l'Oktoberfest!

Tantissime Soluzioni di Viaggio per l'Oktoberfest dalla tua città da soli 60€!

Già 60000 persone hanno viaggiato con NOI! Cosa aspetti? Fallo anche TU!

Trova il Viaggio Non aprire più

You have Successfully Subscribed!

! ! ! ! !